20 Gennaio 2022

2 thoughts on ““ANAGNI MAGICA E MISTERIOSA”

  1. Una precisazione: Il Silvestrelli in “Le Chiese e i Feudi dell’Ordine Templare…”(pp. 504-505), colloca genericamente il castrum di Val Ranieri fra Anagni e Valmontone; in realtà era situato in territorio di Paliano, tra le località di Zancati e La Masona. Oggi il castello è privo di resti materiali ma appare ancora come un toponimo (Valle Varaneri) del territorio palianese.
    Anche la chiesa-mansione di Sant’Ippolito, facente parte della diocesi di Palestrina, era situata in territorio palianese, ubicata probabilmente in località Amasona, nei pressi della Via Latina/Casilina, che conduceva verso i porti pugliesi per l’imbarco in Terra Santa, percorso alternativo alla Via Appia che si impaludava attraversando l’Agro Pontino. Il toponimo Amasona o la Masona deriva dal latino mansio, da cui il francese maison (casa) e l’italiano mansione o magione, nomi con cui venivano indicate le dimore templari che ospitavano pellegrini e viandanti in transito. La mansione situata fuori dai centri abitati aveva natura di azienda agricola o zootecnica.

Comments are closed.